Come combattere la fame nervosa

fame nervosaMangiare perché si è nervosi, è un comportamento abbastanza frequente sopratutto nelle donne.
Infatti capita spesso di mangiare, non perché si ha fame, ma solo perché si è stressati, si vive una giornata difficile oppure ci sono complicazioni al lavoro o in famiglia. Il problema è che più si mette un paletto mentale alla cosa, più lo stress e il nervoso crescono e di conseguenza il bisogno di mettere sotto i denti del cibo, spesso in maniera incontrollata.

La prima cosa da fare quando si è in questa situazione di stress è quella di cercare di calmarsi, provando a distrarsi in qualche modo. La fame nervosa è davvero una brutta bestia, in quanto, se ripetuta nel tempo, può essere la responsabile dei fallimenti delle diete. E’ invece opportuno ricordare che per mantenere veloce il nostro metabolismo si devono fare sei pasti al giorno. Una grande importanza rivestono invece gli spuntini tra un pasto e l’altro.

Questi pasti “spezza fame” permettono di non arrivare al pasto successivo troppo affamati. I cibi ideali per questi spuntini sono la frutta secca, i cereali, lo yogurt o un po’ di pane con il prosciutto. Sono assolutamente da evitare le caramelle, i dolci preconfezionati (merendine e similari) e agli snacks zuccherati.

Per evitare di mangiare in maniera incontrollata bisogna stare davvero lontani da alcune categorie di cibi, come ad esempio:le caramelle, i prodotti creati con farine raffinate, le bibite gasate responsabili del gonfiore addominale, gli insaccati, i cibi sott’olio, le varie salsine da condimento (maionese, salsa tonnata e similari), le patatine fritte e gli snacks salati ed i cibi ricchi di additivi, in particolare quelli con edulcoranti.

Si è rivelato davvero molto utile nella lotta alla fame nervosa tenere un diario alimentare. In questo modo potrai capire perché mangi quel determinato alimento, magari se lo associ a un particolare stato d’animo. Non solo potrai renderti conto di cosa mangi ma anche perché lo mangi.

Se stai “morendo” di fame saziati con la frutta o la verdura. In particolare prediligi l’ ananas, i kiwi, le arancie, la papaia, i mandarini, il pompelmo, la lattuga, la cicoria, le carote, la zucca e gli spinaci. Anche i semi sono ricchi di sostanze che aiutano a calmare la fame, ideali quelli di girasole e di zucca.

Inoltre cucinare speziato è un piccolo trucco per saziarti di più al pasto. Le spezie inoltre non contengono calorie, quindi puoi diminuire i condimenti come ad esempio olio o burro, ricchi di grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *