Come perdere 4 kg in un mese con la dieta dissociata

dieta_dissociata2Nata oramai molti decenni fa per opera dello studioso di medicina Peter Hoy. la dieta dissociata ha oggi un enorme successo. E’ infatti perfetta per dimagrire, depurarsi, sgonfiarsi eliminando tutte le tossine, basta solamente saper abbinare i vari cibi nella maniera più corretta. Nell’articolo di oggi ve la proponiamo in una versione più moderna che tiene conto delle ultime teorie dell’alimentazione.

Con la dieta dissociata, se seguirete alla lettera le nostre indicazioni, sarà possibile perdere fino a 4 kg in un mese.

Le regole di questa tipologia di dieta sono molto semplici e facili da applicare. La prima regola è quella di non mangiare nello stesso pasto i carboidrati (pane, pasta, riso etc) le proteine (carne, pesce, uova e similari) ed i frutti acidi e semiacidi ( mele, pere, fragole, frutti di bosco e agrumi). Pertanto pranzo e cena devono essere uno a base di carboidrati e uno a base di proteine e possono essere scambiati fra loro a seconda delle esigenze.

Gli spuntini devono essere sempre a base di frutta e vanno evitati gli alimenti confezionati e processati.

Sono da preferire le cotture poco elaborate (bollitura, vapore, al cartoccio, grigliatura) che prevedono l’uso di una bassa quantità di condimenti.

Vediamo ora nel dettaglio questa dieta cosa prevede giornalmente, fornendo circa 1300 kcal al giorno.

Colazione: caffè o the (200 ml), 4 fette biscottate integrali o 3 fette piccole di pane integrale, oppure un vasetto di yogurt naturale. La colazione è uguale per tutti i giorni della settimana.

Lunedi: Pranzo: 80 gr di pasta condita al sugo di pomodoro e come secondo piatto zucchine oppure fagiolini conditi con il limone.
Cena: Minestrone di verdure e come secondo piatto una frittata fatta con due uova e spinaci.

Martedi: Pranzo: 80 gr di pasta alle zucchine e come secondo piatto bietole saltate in padella con limone.
Cena: 140 gr di formaggi magri misti (crescenza, ricotta vaccina) e pomodori e finocchi crudi in insalata.

Mercoledi: Pranzo: 80 gr di riso in bianco e come secondo piatto un insalata mista.
Cena: Spinaci lessati e 140 gr di fagioli in insalata.

Giovedi:Pranzo: 80 gr di pasta integrale al pomodoro e come secondo piatto insalata mista con 20 gr di grana.
Cena: 100 gr di tonno in scatola naturale e zucchine saltate in padella.

Venerdi: Pranzo: 80 gr di riso integrale in bianco e come secondo piatto 200gr di filetti di platessa e insalata.
Cena: 140 gr di formaggi magri misti (crescenza, ricotta vaccina) e pomodori e finocchi crudi in insalata.

Sabato: Pranzo: 100 gr di gnocchi al pomodoro e come secondo piatto zucchine oppure fagiolini conditi con il limone.
Cena: come quella del lunedi.

La giornata della domenica è libera anche se si raccomanda di non esagerare con le porzioni e si cerchi di evitare i cibi troppo grassi e calorici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *