Dieta alcalina: è consigliabile per dimagrire?

La dieta alcalina prevede l’assunzione di cibi di natura prevalentemente basica. Chi segue questo regime alimentare infatti riserva a questa tipologia di alimenti circa l’80% delle preferenze e destina il rimanente 20% a prodotti a formazione acida. In genere questa dieta prevede per ciascuno il consumo di circa 1200 calorie al giorno. Questo a dire il vero potrebbe rappresentare uno svantaggio; standardizzare il numero di calorie da assumere senza tener conto di vari parametri (età, sesso, attività giornaliera, ecc) non è mai consigliabile.

Il suddetto regime alimentare rientra a pieno titolo nell’alveo delle diete ipocaloriche e, dopo una preventiva approvazione medica, può fungere anche da dieta dimagrante. In linea di massima quindi sarà prescritto di evitare i prodotti caseari, le carni ed il pesce, ossia tutti i cibi ad alto contenuto proteico. Ciò non significa che questi alimenti verranno banditi dalla vostra dieta quanto piuttosto che non potranno essere consumati più di tre volte a settimana. Questi saranno sostituti da cibi a base di soia.

Sarà bene poi bere soltanto acqua, thè e tisane; meglio cioè rinunciare ad alcolici e bevande gassate. Si raccomanda inoltre di scegliere acque minerali con pH maggiore o uguale a 7. Via libera invece a ortaggi, verdure, frutta e leguminacee. Si dovrà però prestare particolare attenzione ai livelli e alle tecniche di  cottura dei suddetti cibi in quanto capaci e di alterare la basicità o l’acidità degli alimenti.

I vantaggi di questa dieta consistono innanzitutto nella perdita di peso, ma anche e soprattutto nella prevenzione dell’impoverimento dei sali minerali normalmente contenuti nelle ossa. Pare che questo genere di alimentazione riesca a non far scendere sotto il livello di guardia il calcio ed il magnesio. Tale regime alimentare però implica degli scompensi energetici dovuti alla quasi carenza di carboidrati. Inoltre i suoi benefici non sono stati ancora confermati da alcuno studio scientifico. In ogni caso si ritiene che la dieta più corretta sia quella che includa un po’ tutti gli alimenti e che venga costruita ad personam; per questo si dubita un po’ dell’efficacia della dieta alcalina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *