Dieta per la colite: cosa mangiare e cosa evitare

coliteSoffri di colite? Hai problemi di spasmi allo stomaco e di meteorismo? Allora la “dieta per la colite” è quella che fa al caso tuo perché ti permette di curare questo fastidioso disturbo semplicemente prestando attenzione alla tua alimentazione. Questa dieta ti insegnerà ad includere nella tua dieta alimenti che possono prevenire l’insorgenza dell’infiammazione e viceversa, escludere, quelli considerati dannosi. La colite, infatti, altro non è che un’infiammazione del rivestimento del colon ed è caratterizzata inizialmente da crampi e dolori addominali e la necessità di evacuare più spesso.

Nei casi più gravi può portare anche a febbre, problemi nell’evacuazione, ad astenia, ad anemia per carenza di ferro, calo di peso. Disturbi che si possono combattere grazie all’aiuto del medico e partendo da un’alimentazione più corretta. Se soffri di colite gli alimenti consigliati sono minestre di riso, orzo, tapioca, avena, pasta con burro, brodo vegetale, fette biscottate, pane bianco, carni bianche, pesci magri, uova, patate, yogurt e formaggi, frutta fresca. Sconsigliati invece, brodi di carne, spezie e insaccati, cacciagione, carni grasse o pesce grasso, pane fresco e via dicendo.

Bisogna, quindi, seguire una dieta molto ricca di fibre e di acqua. Le fibre, presenti anche nel pane integrale, infatti, distendono le pareti del colon impedendone la contrazione nervosa. Bisogna però fare attenzione perché i cibi troppi ricchi di fibre, come i cereali o i vegetali a foglia possono essere loro stessi causa dei disturbi. Anche i grassi in eccesso possono aggravare i sintomi.

Dalla dieta vanno esclusi anche i cibi ricchi di zucchero, i dolcificanti, le bibite gassate, l’aglio, la cipolla, i peperoni, il pepe. Altro aspetto fondamentale nella dieta per la colite, è il ricorso ad alimenti probiotici, ovvero ricchi di batteri buoni, quelli in grado di riequilibrare e rinforzare la flora batterica e quindi limitare i danni e i sintomi della colite.

Sintomi che, invece, si aggravano quando si è sotto stress e quando di abuso di alcol e caffè. Insomma, i modi per limitare i disagi causati dalla colite ci sono e provare a seguire i consigli non ci costa nulla. Se non dovessero funzionare allora vuol dire che ti occorre l’aiuto di un medico che ti prescriva una cura capace di curare la tua colite in maniera efficace e duratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *