Gli alimenti che aiutano a sgonfiarsi

tisaneSpesso avere un ventre piatto è più difficile di quel che sembra. Non tutti sanno che non dipende solo da quanto di mangia, ma da cosa si mangia. Ci sono delle abitudini sbagliate che contribuiscono al gonfiore addominale come ad esempio la masticazione del chewing gum. La gomma da masticare è veramente deleteria per l’organismo, in quanto, durante la masticazione veloce, s’ingoia anche tanta aria. Importante anche non eccedere con le bibite gassate in quanto anche esse contribuiscono alla produzione di gas. Chi soffre di gonfiori alla pancia deve inoltre evitare i dolcificanti artificiali come ad esempio lo xilitolo.

Un discorso a parte meritano gli ortaggi e la frutta di stagione, che possono giocare un duplice ruolo positivo/negativo sul gonfiore, tutto dipende infatti dalla flora intestinale. In generale chi ha problemi di flora intestinale deve evitare le famose verdure “puzzolenti” come cavolfiore, verza, crauti e broccoli. Consigliatissimi invece tutti i tipi d’insalata, il finocchio, spinaci, zucca, asparagi, sedano, cipolle, cetrioli, carciofi  ecc. Tra la frutta annoveriamo banane, ananas, avocado, arance, anguria, mele, pere, kiwi, uva e papaya, che non devono mai essere assenti nell’alimentazione di tutti i giorni.

I cereali

Contribuiscono a rendere lapancia piatta, tonica e priva di gonfiori i cereali come ad esempio il riso integrale, l’orzo e kamut. Preferite sempre ai cereali classici quelli integrali, ricchi di fibre. Meglio evitare cibi ricchi in lievito, zucchero e farine raffinate, come ad esempio le focaccie, il pane all’olio, i dolci con panna e creme varie etc

Le tisane

Un aiuto per combattere i gonfiori ci può venire anche dalla natura.

Infatti proprio gli infusi e le tisane erboristiche sono un vero toccasana contro il gonfiore. Non dobbiamo dimenticare però che anche l’acqua ha un ruolo davvero fondamentale nel transito intestinale e nella digestione. Ricordiamo infatti che bisogna bere almeno 2 litri d’acqua al giorno a piccoli sorsi e molto spesso nell’ arco della giornata.

Le tisane sono un ottimo metodo per raggirare il problema del “non avere sete”. Gli infusi a base si semi di finocchio, liquirizia, tarassaco, anice, menta, tè verde e menta piperita sono perfetti.

Lo yogurt

I formaggi, in generali i latticini, contribuiscono ad accentuare il senso di gonfiore. Fa eccezione invece lo yogurt bianco, che, essendo ricco di fermenti lattici vivi aiuta la flora batterica a riequilibrarsi e dona una bella pancia piatta e soda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *