La Paleo Dieta fa dimagrire?

paleo dietaLa Paleo Dieta, nota anche come “dieta del paleolitico“, è un regime alimentare che si è imposto recentemente, in seguito all’osservazione delle abitudini dei nostri lontani progenitori: i nostri antenati, infatti, avevano una minore incidenza di patologie cardiovascolari, diabete, cancro e ischemie. Diversi esperti hanno correlato questo stato di salute ottimale alla presenza di una dieta naturale, ricca e varia, che ha portato molti a credere, nei tempi moderni, che si possa adottare tale regime alimentare per ottenere gli stesi benefici.
Questa considerazione nasce anche dal fatto che i nostri progenitori si nutrivano principalmente di fibre, verdure e prodotti della terra, limitando i grassi e cibi eccessivamente calorici, un rapporto che si sarebbe completamente ribaltato nei tempi moderni.

Per testare l’ipotesi, si sono sperimentati diversi studi, tra cui il prelevamento di campioni di batteri intestinali di esseri umani e babbuini della specie Gelada, conosciuti per essere gli unici primati che si nutrono esclusivamente di vegetali con elevato apporto di fibre. I risultati hanno dimostrato che i batteri intestinali, sottoposti ad una dieta moderna, perciò più ricca di amidi, sono risultati più prolifici nel rilasciare sostanze capaci di regolare l’appetito, incentivandolo in quest’ultimo caso: sia per l’essere umano che per la specie di primate considerata, quindi, il classico piatto di pasta sembra avere un valore nutritivo più elevato rispetto alla paleo dieta.

E’ quindi di scarso aiuto evitare proteine, carboidrati o grassi completamente, cercando di ottemperare ai precetti di questa dieta, che non sembra aver trovato alcuna base scientifica a supporto. Ritornare a mangiare come gli uomini di un tempo, un trend che si è manifestato a partire dal 2013 e che ha trovato parziale affermazione dal 2014 in poi, non sembrerebbe quindi garantire salute e longevità, abolendo cereali, latticini e legumi: d’altronde, le stesse condizioni alimentari di millenni fa non sono facilmente riproducibili, considerando anche il fatto che la credenza per cui gli umani del Paleolitico non si nutrissero di cereali è stata smentita dal ritrovamento di tracce degli stessi negli intestini dei nostri antenati.

E’ quindi necessario rivolgersi a regimi alimentari ben più vari e soprattutto bilanciati dalla presenza del corretto apporto di sostanze nutritive, assieme all’immancabile esercizio fisico, per perdere peso come vorremmo e in particolar modo come il nostro corpo è in grado di tollerare: evitare nuovi trend alimentari e affidarsi alla cucina leggera e nutriente di sempre sembrerebbe, quindi, la soluzione più corretta per noi e per il nostro corpo.

Comments 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *