Ecco perchè le patatine fritte fanno ingrassare

Quando cominci una dieta, la prima modifica alimentare da fare è sempre la stessa: eliminare i cibi fritti o cercare di limitarne la quantità consumata. Tra questo gruppo di cibi ci sono anche le patatine fritte, l’alimento che tutti gli esperti considerano il peggior nemico del peso ideale. Ma oggi scoprirai perchè le patatine fritte fanno ingrassare, quante puoi mangiarne e come prepararle. Partiamo dall’inizio, ovvero da cosa contengono le patatine fritte. Ricorda che tale alimento è disprezzato da tutti i culturisti esperti, da modelli, da vip, da star di ogni genere, da cantanti e da tutti coloro che devono avere una buona linea per il lavoro che fanno.

Le Patatine fritte hanno circa 500 calorie ogni 100 grammi, un numero alto ma non eccessivo. Se pensi che la maionese o la frutta secca ne hanno 600/700, capirai che le patatine fritte non sono sconsigliate per il loro contenuto calorico. Purtroppo, durante la preparazione delle patatine fritte viene utilizzato una quantità enorme di sale e di olio. Il Che si trasforma in tanto contenuto di grassi (soprattutto saturi) ed in grandi rischi di ritenzione idrica (a causa del sale), la quale ti farà sentire gonfio e ti farà perdere la voglia di stare a dieta.

Insomma, tutto ciò che è vietato nelle diete (grassi saturi, sale, troppo olio) è contenuto nelle patatine fritte. Questo non vuol dire che devi eliminarle dalla tua dieta, ma se vuoi mangiarle, cerca di farlo solamente 1 volta ogni 10 giorni e in piccole porzioni (30/40 grammi possono bastare, magari abbinate ad un panino kebab o ad panino dietetico). C’è da fare una precisazione: anche se contengono troppi nutrienti nocivi per il corpo, le patatine includono anche potassio,calcio e fosforo (tutti e tre utilissimi per l’organismo).

Come sempre il consiglio è uno: non esagerare mai con questo tipo di piatto.
Se preferisci cucinare in casa le patatine fritte ed evitare di ingrassare eccoti due consigli: scegli le patatine con meno calorie (al supermercato ci sono svariati tipi di questo alimento), usa pochissimo sale (anche se il gusto non sarà lo stesso) e limita al minimo l’utilizzo dell’olio (meglio di oliva, o magari extravergine di oliva). Tutto qui, ora anche tu puoi concederti una giornata di patatine fritte senza dover ingrassare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *