Come perdere centimetri senza perdere peso

Nel corso di una dieta non è insolito perdere centimetri senza perdere peso. Molte persone temono che se l’ago della bilancia non scende non si realizzerà nessun dimagrimento. In realtà, è proprio il contrario. Quando non riscontrate una diminuzione di chili, probabilmente è perché state aumentando la massa muscolare, riducendo le vostre circonferenze in centimetri. Pertanto spesso è inutile stare sempre a pesarsi, ma è invece importante usare un centimetro da sarta e misuravi settimana dopo settimana e annotare tutto su un taccuino.

Ecco alcuni utili consigli che vi aiuteranno nel vostro lungo percorso verso il raggiungimento della perfetta forma fisica.

Stabilite i vostri obiettivi

Ponetevi innanzitutto questa domanda: perché volete perdere peso? Volete solo diminuire il numero che appare sul display della bilancia e fare bella figura in questo modo? O, come la maggior parte delle persone, state cercando di smaltire il grasso corporeo e di diventare più snelli e asciutti? Una larga maggioranza di persone che tentano di “perdere peso” si trovano esattamente in questa seconda condizione: vogliono apparire migliori e sentirsi più in forma. Più che concentrarvi sui numeri indicati sulla bilancia, rivolgete dunque la vostra attenzione ai centimetri persi per misurare i vostri effettivi progressi in fase di dimagrimento.

Muscoli contro Grasso

E’ fondamentale comprendere alla perfezione la differenza fra muscoli e grasso. Poiché un chilo pesa sempre un chilo, un chilo di grasso equivale sempre a un chilo di grasso. Si dice spesso che “i muscoli pesano più del grasso”, ma non è esatto. Un chilo è sempre un chilo, indipendentemente da ciò che state misurando. Tuttavia il grasso e i muscoli sono composti da sostanze differenti, hanno un aspetto differente, producono effetti diversi sull’organismo e occupano volumi di spazio diversi nella composizione corporea.

Il grasso occupa un volume maggiore e ha un aspetto meno compatto. Per farvi un’idea, provate a immaginare una bistecca di carne magra delle dimensioni di una palla da baseball. Ora provate immaginate una porzione tre volte più abbondante di gelatina in una ciotola. Se questi ingredienti dovessero essere distribuiti nel vostro corpo, preferireste il muscolo compatto e asciutto oppure la ciotola di gelatina tremolante? Una persona che pesa 70 kg con una percentuale di grasso corporeo del 14% apparirà molto più snella di una che ne pesa 55 ma con il 35% di grasso corporeo.

Perdete centimetri invece che peso

Ora che avete scoperto le differenti caratteristiche del grasso e dei muscoli, probabilmente starete riconsiderando i vostri obiettivi in termini di perdita di peso. Ridurre i centimetri non deve sembrarvi un risultato inutile, soprattutto se visto in prospettiva. La principale responsabilità della diminuzione dei centimetri in assenza di perdita di peso è da attribuirsi allo sviluppo della muscolatura.

Quando il grasso viene bruciato e rimpiazzato dai muscoli, il vostro corpo mantiene lo stesso identico peso. Tuttavia, avrete rimpiazzato una gran quantità di flaccido e malsano grasso con muscoli tonici e compatti. E, a parità di peso, i muscoli occupano circa la metà del volume rispetto al grasso.

Bruciate, bruciate, bruciate

Per continuare a perdere grasso e a sviluppare la massa muscolare, è importante rifornire i vostri muscoli con quantità adeguate di proteine. Queste ultime nutrono la vostra muscolatura esattamente come la benzina alimenta l’automobile nel vostro garage. Le carni bianche (come il pollo, l’agnello, il tacchino , il vitello ed il coniglio) e il pesce sono ottime fonti di proteine buone. E’ importante inserire nella vostra dieta giornaliera un adeguata quantità di proteine vegetali come i legumi (ceci, fagioli, fave e piselli) e anche almeno 1 uovo a settimana. Inoltre, l’allenamento basato sulla resistenza è un metodo di comprovata efficacia per incrementare la massa muscolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *