Dieta per la pancia piatta

Il sogno di chiunque inizi una dieta è quello di ottenere un ventre piatto, tonico e ben definito  ma perdere peso non è sufficiente a raggiungere questo obiettivo  e bisogna impegnarsi a cambiare tanti piccoli dettagli nelle proprie abitudini.

Infatti, quando si avvicinano i mesi estivi e si incomincia a scoprirsi un po si incomincia a parlare sempre di più di come dimagrire ed eliminare il grasso localizzato su fianchi, gambe e pancia. Vogliamo approfondire questo discorso, fornendoti i consigli necessari per creare una dieta ideale per la pancia piatta. Questa dieta è molto diversa da tutte le diete sane proposte fino ad oggi, quindi pensateci bene prima di iniziare a seguirla. In ogni caso, il risultato finale potrà compensare tutti i sacrifici fatti nei mesi (eh sì, di tempo c’è ne vuole un po’).

Vi indicheremo inoltre tanti differenti accorgimenti che vi permetteranno ti raggiungere in breve tempo l’obiettivo della pancia piatta senza faticare tanto. Leggili attentamente e i risultati non tarderanno di certo ad arrivare. Buona lettura!

Le Basi della Dieta per la Pancia Piatta

Prima di spiegarvi più nel dettaglio come funziona la dieta per la pancia piatta vogliamo darvi tre consigli davvero utili che vi aiuteranno a “mettere le basi” per una pancia piatta e sensuale. Vediamoli ora più nel dettaglio:

1) Mai abbuffarsi a Tavola

Il grasso localizzato si crea soprattutto dopo le abbuffate. Se non smetti di evitare di mangiare troppo, nessuna dieta potrà donarti la pancia piatta. Suddividi la tua giornata in 6, massimo 8 pasti che includano i 3 pasti principali e diverse merende (composte da frutta o spuntini dietetici). Mangia pochissimo ad ogni pasto o scordati la pancia piatta.

2) Non mangiare mai Velocemente

Se mangi velocemente non dai il tempo al tuo corpo di digerire al meglio ciò che consumi. Il risultato finale sarà pessimo: accumulerai troppo grasso sulla pancia e i tuoi addominali diventeranno praticamente invisibili. Smetti di mangiare velocemente e cerca di masticare più volte ogni singolo boccone. 30-40 sono i bocconi ideali.

3) Scordati dell’alcool e delle bibite in Generale

La dieta pancia piatta ha una caratteristica snervante: non consente di bere nient’altro oltre all’acqua. Sembra incredibile ma è davvero così. Nei mesi in cui vorrai raggiungere la pancia piatta, l’alcool, la coca cola, la fanta e tutte le altre bibite dovranno diventare il tuo “uomo nero” (sì, quello che spaventa i bambini da piccoli).

Seguendo questi 3 principi, qualsiasi dieta che creerai in futuro sarà ottima per ottenere l’effetto pancia piatta. Sbagliane uno e dimenticati del corpo che hai sempre sognato. Ma aspetta, non finisce qui! Per una pancia sensuale servono anche molti allenamenti intensi ed esercizi mirati agli addominali.

Alimenti consigliati per una pancia piatta

Se volete sfoggiare una pancia piatta da fare invidia alle più famose top model, adottate una dieta ipocalorica o favorite l’assunzione dei giusti alimenti con l’integrazione di esercizi fisici specifici, infatti, anche se molti non lo sanno alcuni cibi accelerano il metabolismo e riducono la ritenzione idrica.

Tra questi alimenti sono presenti le mandorle, di cui vi avevamo già parlato altre volte nel nostro portale, esse, infatti, contengono moltissime fibre e omega 3 che alleviano la sensazione di fame. Le mandorle sono ottime anche contro l’osteoporosi, sono un vero toccasana per le ossa e per chi soffre di diabete visto che hanno un alto contenuto di magnesio che favorisce la fissazione del calcio all’interno delle ossa del corpo umano, e inoltre blocca l’intrusione di sostanze tossiche all’interno delle nostre cellule, insomma si tratta di un ottimo spuntino di metà mattinata o pomeridiano.

Importanti sono anche le verdure a foglia verde, molto presenti nel periodo autunnale e invernale, come ad esempio gli spinaci, i cavoli, la lattuga, tutti questi ortaggi hanno un elevato contenuto di vitamine e sali minerali che evitano il gonfiore e che oltretutto hanno anche un bassissimo contenuto calorico.

Tra i cereali che vi aiutano a mantenere la vostra pancia piatta c’è l’avena, che come tutti sanno, il contenuto calorico, a lenta digestione, non è ridottissimo, ma comunque il nostro corpo ha bisogno di un minimo di calorie per il fabbisogno giornaliero, quindi l’avena è un cibo da consumare con parsimonia magari al mattino durante la prima colazione in modo che durante l’arco della giornata il nostro corpo abbia modo di consumare le calorie di cui ha bisogno e che gli abbiamo fornito. Oltre a renderci più belle l’avena ha effetti molto positivi sul colesterolo, sul fegato e sull’intestino.

The verde: asciuga i grassi e purifica il corpo

Molto utile per dimagrire è il the verde che funge da purificante e aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso agendo sulla ritenzione idrica che causa il gonfiore alla pancia che ogni donna cerca di eliminare, inoltre questa bevanda contribuisce a velocizzare il nostro metabolismo che così aumenterà la combustione dei grassi in eccesso.  Ricco di antiossidanti è ottimo per le diete poiché le sostanze chimiche che entrano in gioco sono le metilxantine che comprendono la caffeina, la teobromina e la teofillina rinomate per la loro capacità di stimolare la lipolisi.

Se il the verde non è di vostro gusto, potete ripiegare sulla menta piperita ricca di digestivi e calmanti anch’essa utile per riformare il giro vita, ovviamente potete assumerla sotto forma di tisana cercando di non esagerazione con l’aggiunta di zucchero altrimenti vi conviene convergere la vostra attenzione su un altro tipo di bevanda con proprietà simili.

Se state pensando che ingerendo quantità enormi di mandorle e the verde dimagrirete nel giro di pochi giorni ovviamente vi sbagliate, sarà certamente più utile inserire questi alimenti all’interno di una dieta e cercare di favorire tutte quelle attività giornaliere che richiedono un piccolo sforzo fisico, o molto meglio sarebbe poter dedicare un’oretta al giorno per almeno tre volte a settimana ad attività fisiche proporzionate a voi e alla vostra dieta favorendo tutte le discipline che vi aiutano a bruciare i grassi.

Dieta Pancia Piatta: ecco come è strutturata

Vediamo ora nel dettaglio questa dieta cosa prevede giornalmente, fornendo circa 1300 kcal al giorno.

Colazione: caffè o the (200 ml), 4 fette biscottate integrali o 3 fette piccole di pane integrale, oppure un vasetto di yogurt naturale. La colazione è uguale per tutti i giorni della settimana.

Lunedi: Pranzo: 80 gr di pasta condita al sugo di pomodoro e come secondo piatto zucchine oppure fagiolini conditi con il limone.
Cena: Minestrone di verdure e come secondo piatto una frittata fatta con due uova e spinaci.

Martedi: Pranzo: 80 gr di pasta alle zucchine e come secondo piatto bietole saltate in padella con limone.
Cena: 140 gr di formaggi magri misti (crescenza, ricotta vaccina) e pomodori e finocchi crudi in insalata.

Mercoledi: Pranzo: 80 gr di riso in bianco e come secondo piatto un insalata mista.
Cena: Spinaci lessati e 140 gr di fagioli in insalata.

Giovedi:Pranzo: 80 gr di pasta integrale al pomodoro e come secondo piatto insalata mista con 20 gr di grana.
Cena: 100 gr di tonno in scatola naturale e zucchine saltate in padella.

Venerdi: Pranzo: 80 gr di riso integrale in bianco e come secondo piatto 200gr di filetti di platessa e insalata.
Cena: 140 gr di formaggi magri misti (crescenza, ricotta vaccina) e pomodori e finocchi crudi in insalata.

Sabato: Pranzo: 100 gr di gnocchi al pomodoro e come secondo piatto zucchine oppure fagiolini conditi con il limone.
Cena: come quella del lunedi.

La giornata della domenica è libera anche se si raccomanda di non esagerare con le porzioni e si cerchi di evitare i cibi troppo grassi e calorici.

Come eliminare la pancia: ecco tutti i trucchi

Vediamo ora insieme a voi i principali trucchi per eliminare la pancia gonfia in breve tempo.

Per prima cosa bisogna non avere fretta in quanto un ventre ben scolpito non si raggiunge in un solo giorno di lavoro ma  occorrono mesi di allenamento supportati da una dieta equilibrata ed ipocalorica.
Se si è in sovrappeso, per prima cosa bisogna raggiungere il proprio peso forma attraverso  una dieta ipocalorica che preveda una sana alimentazione, tanti piccoli spuntini e pasti non eccessivamente abbondanti. I carboidrati, possibilmente integrali e con un basso indice glicemico, debbono essere presenti  ma in quantità ridotte. Inoltre debbono essere consumati prevalentemente prima delle 17 in quanto, dopo questo orario, il metabolismo  tende a bruciarli peggio o ad accumularli sotto forma di trigliceridi nelle cellule adipose.

Tra i carboidrati a basso indice glicemico che possiamo prediligere vi sono l’orzo, l’avena, la quinoa ed il farro. Possono essere tranquillamente consumati 3 volte alla settimana, alternandoli con quelli normali. Possono essere conditi con le verdure che più preferite, in modo da avere la giusta quantità di fibre.

È inoltre consigliato evitare di consumare grassi saturi e ridurre anche i grassi polinsaturi ( ma non eliminarli completamente in quanto il nostro organismo necessità quotidianamente di grassi essenziali). Perciò è utile eliminare salse, merendine, formaggi grassi, insaccati, burro, margarine e imparare a leggere le etichette di tutti gli alimenti trasformati che si usano (corn flakes, fette biscottate, yogurt). E’ da tenere presente che spesso anche negli alimenti che vengono definiti light si trova un’alta quantità di zuccheri. Per questo è davvero molto importante, anche se può risultare noioso, controllare bene le etichette di tutti i prodotti.

Per quanto concerne le fonti proteiche si preferiscano carni bianche, pesce magro e bianchi d’uovo poiché possiedono proteine ad alto valore biologico e non contengono grandi quantitativi di grassi.
Bisogna eliminare tutte le bevande alcoliche compresi vino e birra, o comunque ridurle al minimo, in quanto rallentano lo smaltimento dei grassi e apportano molte calorie.
Ultimo accorgimento alimentare è quello di bere molta acqua (almeno 2 litri), distribuita omogeneamente nell’arco della giornata (1 bicchiere l’ora) eliminando tutte le bevande zuccherine e gasate (comprese le bevande light).
Tutti questi accorgimenti alimentari benché utili non sono sufficienti senza una allenamento per appiattire e scolpire il nostro ventre.

Esercizi per la pancia piatta: ecco quali sono i più importanti

E’ essenziale ricordare che si dovrebbe sfruttare ogni momento della giornata per muoversi  facendo delle passeggiate, andando al lavoro a piedi, salendo le scale evitando prendere l’ascensore, insomma togliendosi la pigrizia se si desidera ottenere un ventre piatto e tonico.

Questo tipo di comportamento innalzerà un poco il nostro metabolismo e ci aiuterà a bruciare più calorie.
È anche necessario praticare una attività fisica aerobica  tre o quattro volte a settimana come la corsa, la bicicletta, lo stepper, l’ellittica, il rotex o la recumbent.

Questo tipo di allenamento dovrebbe gradualmente raggiungere almeno i 50- 60 minuti consecutivi in modo da bruciare più calorie di origine grassa.
Oltre allo sport aerobico per ottenere la mitica tartaruga bisogna introdurre quotidianamente esercizi mirati allo sviluppo dei muscoli addominali.

Puoi leggere ancheDimagrire i fianchi con alcuni esercizi

Per questo si possono fare esercizi a corpo libero come il crunch, l’alzata delle gambe o flessioni a terra oppure ricorre a sport che aumentino il controllo dei muscoli come il pilates. Ciò che veramente conta è la costanza, elemento che potrà fare davvero la differenza!

In conclusione ci teniamo a dirvi che ottenere la tanto amata pancia piatta non è poi cosi difficile se ci si impegna a seguire in maniera precisa tutti i consigli alimentari e sportivi che abbiamo inserito in questo articolo. Ovviamente non si dovrà pensare che la pancia andrà via in un mese, servirà un lungo lavoro, ma man mano che otterrete i risultati sarete sempre più motivati ad andare avanti! Fateci sapere nei commenti se avete anche altri consigli!

 

Lascia un commento