Tre motivi per i quali non riesci a dimagrire

Spesso dimagrire è un’impresa più ardua di quanto ci si aspetti e si sia preparati.

Accade spesso nella maggior parte dei casi, anche seguendo alla lettera una dieta senza sgarrare mai, i risultati ottenuti non siano poi quelli desiderati o addirittura non si riesca a perdere nemmeno un etto. Si cade così nello sconforto e si ha davvero voglia di mollare tutto e ricominciare a mangiare senza regole. Niente di più sbagliato!

Nell’articolo odierno andremo a scoprire assieme a voi i tre motivi più comuni secondo i quali non si riesce a perdere a peso in nessun modo. Buona lettura!

Motivi per cui non si dimagrisce: ecco i 3 principali

I motivi per cui questo accade sono vari e vanno ricercati nella mancanza di attività fisica, o anche in un metabolismo sbagliato oppure sono dovuti ad una dieta troppo ricca di cibi grassi.

Prima di intraprendere qualsiasi “cammino fai da te”, che può fare più danni che altro, è bene rivolgersi sempre a un dietologo o nutrizionista. Molti professionisti consigliano ad esempio di scrivere un diario alimentare, così da rendersi conto di quello che in realtà si mangia davvero. Ovviamente nel scriverlo è molto importante essere sinceri ed annotare tutto, anche le piccole cose come caramelle o piccoli snack consumati. Altra cosa da annotare nel diario e dove ci si trovava quando si consumava un determinato alimento e con chi. In questo modo sarà più semplice mettere a fuoco delle situazioni “rischiose” per la nostra linea ed evitarle.

Il diario alimentare è davvero uno strumento molto utile e, rileggendolo poi assieme uno specialista del settore, ci aiuterà a mettere a fuoco quelli che sono stati i nostri errori.

Una delle cause per cui non si riesce a dimagrire è la sovralimentazione, ovvero si mangia troppo rispetto al nostro reale fabbisogno giornaliero.

Viviamo infatti nel mondo del consumismo, in cui qualsiasi cibo è a disposizione e non si ha davvero alcuna difficoltà nell’ottenerlo. Altro motivo per il quale si fa fatica a dimagrire sono gli obiettivi troppo alti che pensiamo di raggiungere. Infatti molto spesso, ed in particolare quando s’intraprendono diete fai da te, ci si aspettano dei risultati che di solito non sono raggiungibili. E’ quindi davvero importante prima di prefiggerci un obiettivo, ad esempio la perdita di 5 kg in un mese, comprendere a fondo quelle che sono le nostre abitudini giornaliere. Ad esempio una donna casalinga che ha una vita sedentaria sicuramente non può seguire una dieta da 2000 kcal, così come un atleta non può accontentarsi di 1200 kcal al giorno.

Al secondo posto abbiamo un’attività fisica non appropriata. Si crede che “morire di fame” sia ciò che serve per perdere peso, ma in realtà non è così. A una dieta sana ed equilibrata va sempre associata un’ideale attività fisica. Per “ideale attività fisica” s’intende uno sport che faccia al caso vostro. E’ da specificare che non c’è bisogno di massacrarsi in palestra per riuscire a dimagrire, ma basta seguire con costanza un programma mirato e studiato per il nostro caso.

All’ultimo scalino della classifica abbiamo l’effetto yoyo. Per chi non lo conoscesse si tratta del riacquisto di peso dopo una dieta dimagrante veloce e restrittiva. Ad esempio, a seguito ad una dieta iperproteica troppo restrittiva di due settimane, sarà davvero fin troppo facile riprendere i chili persi, trovandosi di nuovo al punto di partenza.

Ed ora che vi abbiamo detto quali sono i 3 motivi più comuni per i quali si fa difficoltà a dimagrire, provate anche voi a vedere se vi ritrovate in queste situazioni e come in genere reagite. Scriveteci cosa ne pensate nei commenti!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *